martedì 7 agosto 2012

Velvet d'Amour for Curvy World Intervista by Angie Found

Confrontarsi credo che sia un'ottimo modo per crescere. 
Per questo ho pensato di chiedere alle icone Curvy, che da tempo siamo abituate a vedere, come  hanno vissuto e come vivono la loro "Vita da donne formose" cercando anche di "rubare" qualche segreto sulla moda di questi personaggi famosi, che pur essendo VIP sono sempre donne, proprio come noi!

La prima intervista che vi "regalo" è quella a 

Velvet d'Amour!


Velvet d'Amour, per chi non la conoscesse, è una famosa fotografa e modella newyorkese.

Qualche hanno fa l'abbiamo vista sfilare per Jean Paul Gaultier 


Ma adesso passiamo all'intervista, siamo quì per questo ;)

Sei stata anche una bimba dalle forme generose?
-

Si e venivo spesso presa in giro per esserlo.

Com'è stato il tuo "approccio con il mondo" da adolescente curvy?
-
Mia madre cercò di aiutarmi e mi iscrisse ad una squadra di nuoto (il che essenzialmente


 non costituiva nulla in confronto al problema di essere una bambina grassa in un costume 



da bagno). Nonostante fossi grassa, ebbi un grande carriera sportiva e nessuno mi prese 


più in giro durante quegli anni. Ho nuotato in modo competitivo da metà delle scuole 


elementari fino alla fine delle scuole medie. Alle scuole superiori, invece, ho fatto parte della



 squadra di atletica nella specialità di lancio del peso e del disco. 



Praticando questi sport è come se fossi ‘accettata socialmente grassa’ e non ebbi più gli 



stessi problemi avuti durante l’adolescenza. Piuttosto, poiché ero parecchio estrosa, in 



termini di look, e anche un po’ punk, molte persone cercarono, ad un certo punto, di 



distogliermi da queste scelte di stile.


Vorresti cambiare qualcosa di te?
-
...

Il tuo carattere è stato "forgiato" dal tuo peso?
-

Assolutamente si. Essere considerata una bambina grassa, piuttosto che la classica e bella


 cheerleader, ed essere ostacolata in tutto per essere così, mi ha impedito di utilizzare la mia 



bellezza come fonte di potere e ho sempre dovuto far ricorso alla mia personalità, 



sviluppando così anche un senso di ironia che le persone sembravano apprezzare parecchio.


In poche parole, ero allo stesso tempo grassa e simpatica, e credo che questo mi abbia 


aiutata e mi aiuterà in futuro a capire che le persone mi stanno vicine poiché mi apprezzano



 come persona, e non per la mia bellezza esteriore.


Hai mai fatto diete, ne segui una?
-

Ho iniziato a perdere peso seguendo una dieta, la ‘yo-yo dieting’, e assumendo alcuni 


farmaci come Phen/Fen e Mediator prescritti dal mio medico e idonei alla mia salute. Questi 



farmaci hanno accelerato il mio metabolismo e rallentato il mio appetito, motivo per il quale 



iniziai a perdere peso. Ma questo tipo di farmaci è ricco di controindicazioni poiché su di essi 



non è effettuata alcuna attenta e approfondita ricerca, in quanto le case farmaceutiche sono 



prettamente interessate all’aspetto economico e a come fare soldi. In questo modo, 



seguendo una ferrea dieta (si parla di 500 calorie al giorno) e assumendo farmaci che 



danneggiavano il mio metabolismo, ho finito con il peggiorare la situazione piuttosto che 



migliorarla. Ciò che faccio ora, e lo consiglio a tutta la gente che segue una dieta, è quello 



di mangiare in modo salutare e non arrivare a rimedi e soluzioni estreme. 





Qual'è il tuo prototipo di bellezza?
-
Non ho capito la domanda.

Nel tuo lavoro, quanto ha inciso il tuo aspetto fisico?
-
Ho iniziato a lavorare a New York come rappresentante per fotografi, parrucchieri e make 


up artists del mondo della moda. C’è stata qualche forma di pregiudizio nei miei confronti 



ma non ho mai permesso a nessuno di demoralizzarmi. Mi sono impegnata tanto affinché la 



gente avesse per me rispetto, piuttosto che malizia e soprattutto ho lavorato tanto per 



aumentare la mia autostima.



Ti piace la moda? Qual'è il tuo outfit preferito?
-
Mi piace molto la moda e sono soprattutto interessata alla fotografia. Adoro soprattutto la 


moda estrosa come quella di Thierry Mugler e Jean Paul Gaultier. Il mio look preferito 



prevede soprattutto il corsetto: avendo i fianchi larghi, quando lo indosso, stringe e sagoma 



il mio fisico quasi a farlo diventare scultoreo, facendomi sentire davvero molto femminile.


Accessori, ne prediligi uno?
-

Amo le collane grandi e lunghe, le cose di pizzo, i cappelli, e tutto ciò che sia unico e che si


 distingua.





Quale make-up adori sfoggiare?
-

Mi piacciono di trucchi della MAC e anche qualcosa della Make Up For Ever.

Ami te stessa?
-

Assolutamente si.








Come seguire Velvet d'Amour?




Una donna decisa, forte e piena di fascino.
Velvet d'Amour s'è raccontata per noi, 
chi sarà la prossima?

Si ringraziano per le traduzioni di questo post
Domande: Laura Emanuelli
Risposte: Erika Marino





Ax paris Curve



Bikinis 14



asosoutlet_468x60


Moda 468x60