venerdì 12 luglio 2013

E adesso guardami - Recensione


Non sono una divoratrice di libri, o meglio, 
non ne ho sempre uno da leggere sul mio comodino.

Non ho neanche un genere preferito, leggo ciò che mi attira
al momento, senza pensarci troppo su, tranne in alcuni casi dove magari me ne consigliano uno.


Due giorni fa ero in aeroporto a Roma, uno scalo, e cercavo
una rivista da leggere sul secondo volo ma nessuna rivista mi
attirava, dentro al negozio c'erano anche molti libri e dopo
aver
dato un occhiata all'ultimo di Dan Brown (che forse comprerò)
e quasi mentre mi stavo convincendo di acquistare 
Cinquanta sfumature di grigio, una copertina ha attirato la mia attenzione.




Lo so, lo so... non si giudica un libro dalla copertina,
ma è ovvio che è quella ad attirare in primis l'attenzione!

Macchina fotografica vintage, calze a rete, titolo intrigante...
leggo la prefazione:

 Sebastian Barnes non è solo un uomo ricco, colto, attraente e sempre all'altezza della situazione: è anche un fotografo di grandissimo talento, abituato a spogliare le donne con lo sguardo, a dominarle attraverso l'obiettivo. Ed è capace di scoprire la bellezza dove si cela inconsapevole. Regina inconsapevole lo è del tutto. Nasconde le sue forme dietro vestiti scialbi e l'unica cosa che le interessa è farsi apprezzare sul lavoro, alla New York Public Library, dove è riuscita a diventare bibliotecaria, realizzando il suo sogno di bambina. Ma appena Sebastian posa gli occhi su di lei viene conquistato dalla sua incredibile somiglianza con Bettie Page, la più celebre pin-up degli anni Cinquanta. Nelle sue mani, grazie al suo sguardo, Regina scopre a poco a poco la propria sensualità e si concede a tutte le sue fantasie. Tutte tranne una: non vuole posare nuda per lui. Sebastian, che concepisce come unica forma di relazione il dominio ed è abituato al comando nella vita e in camera da letto, deve fare i conti con una donna forte e intelligente, che ha su di lui un grande potere: la desidera, più di chiunque altra mai. E se i ruoli si invertissero? È pronto Sebastian a trasformarsi da dominatore in dominato?

leggo il prezzo (5 euro)
e dico "Ok prendo questo!"

Cercavo una lettura leggera ma coinvolgente e così è stato.

Da come avete potuto capire non ho letto 
Cinquanta sfumature di grigio, leggendo alcune recensioni trovate
sparse per il web ho capito che Adesso Guardami per alcuni lettori è una brutta copia del  romanzo erotico 
di E. L. James, ma questo io non posso confermarlo.

La storia è carina, c'è il mondo fashion di mezzo e la fotografia,
forse per questo mi sento di dire che mi è piaciuto.

Mi è piaciuto nel senso che se uscisse un sequel lo acquisterei,
non nel senso che mi ha cambiato la vita.

Ho sognato un pò, ho invidiato un'altro pò e mi ha tenuta compagnia per 2 giorni,
 circa 300 pagine scritte in modo 
molto scorrevole e piacevole.

Non so se è colpa mia, visto che qualsiasi libro che leggo non riesco a non finirlo velocemente, cioè... se leggo un libro ho sempre la testa lì, voglio sapere subito cosa succede dopo e dopo ancora.

Certo che se non mi sarebbe piaciuto l'avrei messo da parte dopo qualche capitolo, come mi è capitato con alcuni libri (di solito prestati) o magari lo avrei letto in modo più rilassato (come mi capita invece con i libri che mi regalano) ma di solito, quando ne scelgo uno io va a finire sempre così, lo leggo tutto d'un fiato.


Perchè ve lo consiglierei?

1. Non costa molto.
2. trovo che sia un ottima lettura estiva e "leggera".
3. Parla di un mondo un pò sconosciuto e se non avete letto
Cinquanta sfumature di grigio o robe simili, potrebbe farvi scoprire qualcosa di nuovo.


Non so se questa può chiamarsi recensione, credo di si... 
Fatemi sapere se lo acquisterete, se l'avete letto e quindi cosa ne pensate ;)