martedì 9 agosto 2016

Non sei "scopabile"? Allora non vali niente!

Al giorno d'oggi
 (ma anche "al giorno di ieri" e purtroppo mi sa anche a quello di domani)
importa ben poco al mondo se una donna è intelligente, creativa, ambiziosa, onesta, brava nel suo lavoro... l'unica cosa che conta è la "scopabilità".



In cosa consiste la scopabilità?
A quanto pare per essere scopabili bisogna più o meno somigliare a  Belen. Infatti nei secoli dei secoli (amen) tutte queste belle testoline di Razzo che pretendono la "scopabilità" nel genere umano, sono nate solo ed esclusivamente da esseri dotati di ventre piatto, culo sporgente e tette rifatte. Aspetta no, le mamme non si toccano, sono esseri che ad un certo punto, scopabili o meno, hanno messo a mondo molte teste di Razzo.



È nata prima la donna scopabile o la testa di Razzo?

Torniamo serie.


Cerchi rispetto?
Scordatelo se non sei scopabile.
Cerchi un lavoro?
Scordatelo se non sei scopabile.
Cerchi di entrare in discoteca?
Scordatelo se non sei scopabile.
Cerchi cortesia dal salumiere?
Scordatelo se non sei scopabile.
Cerchi di essere una brava professionista?
Scordatelo se non sei scopabile.
Cerchi di essere una grande atleta?
Scordatelo se non sei scopabile.



Potrei anche continuare all'infinito, ma meglio di no.

Questa società maschilista ci ha ridotte a pensare che se non siamo scopabili non serviamo ad un Razzo.

Due sono le cose che mi fanno inRazzare ferocemente, la seconda più della prima.

1. Che ancora nel 2016 esistano teste di Razzo.
2.Che ancora nel 2016 diamo retta a queste teste di Razzo.

Infatti si, certe teste hanno la colpa principale, primordiale, ma tutte le donne che cedono al "ricatto" dove le mettiamo?

Io sono una donna e forse anch'io volente o nolente sono caduta nella trappola una o più volte in passato ma ho una testa pensante e ho sempre cercato di uscirne fuori al più presto.
Siamo esseri umani, commettiamo errori, e infatti non vorrei che tutte le donne smettessero di comportarsi in un certo modo (in verità si che lo vorrei) ma ALMENO che si rendessero conto del loro atteggiamento.

Non c'è cosa più triste di una donna maschilista.



Lo so, lo so è difficile uscirne fuori, ci hanno indottrinato "bene". 
Il patriarcato tire le redini da troppo tempo ed è quasi normale pensare in un certo modo. QUASI

Ho una soluzione a tutto questo?
No, o forse si... non vivete la vostra vita impegnandovi ad essere più scopabili, impegnatevi ad essere meno teste di Razzo.

PEACE AND LOVE